Official website
Home
Comunicati stampa
Rassegna stampa
Immagini
Carriera
I miei caschi
Le mie auto
Contatti
Seguimi su Facebook  
GABELLINI RITROVA IL GIUSTO 'FEELING' CON LA SUA BMW
UN CALO DI MOTORE FA SFUMARE LA POSSIBILITA'
DI SALIRE SUL PODIO


Pubblico numeroso e grande tifoseria per il secondo appuntamento della Superstars Series in programma a Imola il weekend del 21 e 22 aprile.

Stefano Gabellini, dopo una buona messa a punto della vettura durante le prove libere, non riusciva a concretizzare il vantaggio nelle prove ufficiali, partendo quindi 10° in gara uno.

Durante la prima manche Gabellini era deciso a posizionarsi tra i primi otto così da poter guadagnare la prima fila in gara 2. Il cattolichino non ha deluso le aspettative e ha concluso così al 7° posto nonostante negli ultimi quattro giri il motore della sua vettura abbia accusato un calo di potenza.

In gara due le aspettive erano molto alte: Gabellini partiva secondo, determinato più che mai a fare una buona partenza e a non perdere nel rettilineo con le Mercedes la buona posizione. Dopo un'accesa 'lotta' con Liuzzi rimaneva ancorato al secondo posto, ma ad un certo punto si rimanifestva un calo di potenza al motore: il romagnolo perdeva 12-15 km di velocità sul rettilineo, ma nonostante questo continuava a lottare strenuamente, difendendo la sua quarta posizione fino all'ultimo giro quando subiva il sorpasso di Christian Fittipaldi, ex F1, e dell'Audi di Thomas Schoffler, dovendosi accontentare del sesto posto della classifica.

"Ho la consapevolezza di aver fatto un buon weekend- commenta Gabellini - sono stato competitivo e sono certo che avrei sfiorato il podio se il motore non avesse avuto quel calo. Ho però finalmente ritrovato il giusto feeling con la macchina. Quest'anno il campionato sarà molto duro perché oltre alle Mercedes, più veloci di noi sul rettilineo, ci sono anche le Audi molte competitive nelle piste solitamente a noi più favorevoli".

Il prossimo appuntamento è a Donington il 19 e 20 maggio.

Tutte le foto della gara di Imola sono on line sul sito www.stefanogabellini.com
Le mie auto